Aprile 8, 2021

Scarpiera fai da te: tutte le idee e i consigli per realizzarla

Scarpiera fai da te

La scarpiera è uno degli elementi essenziali della casa, poiché permette di tenere in ordine calzature di tutti i tipi. Non tutti sanno, però, che è possibile realizzare facilmente una scarpiera fai da te a basso costo.

Pianali in legno, vecchie mensole, cassette della frutta e verdura, e lastre di plexiglas inutilizzate, possono essere utilizzate per creare bellissime scarpiere personalizzate. In questo modo, è possibile avere un mobile elegante e personalizzato a costo zero, riciclando materiali che altrimenti andrebbero buttati. Inoltre, vi sono anche tantissime idee per scarpiere fai da te a basso costo, acquistando poco materiale nei negozi di bricolage.

Scarpiere fai da te e vecchie mensole

Può capitare che l’arredo di casa invecchi, e che sia necessario cambiarlo. Nel caso succeda, possono essere recuperate i ripiani degli armadi, oppure le mensole, ed essere trasformati in scarpiera.

Innanzitutto bisogna tagliare il legno ad una lunghezza di circa quaranta centimetri. Una volta ottenuti almeno tre assi di legno della lunghezza indicata, attaccarli al muro uno sopra l’altro, ad una distanza di circa quindici centimetri. L’altezza totale della scarpiera sarà di circa cinquanta centimetri. Per chiudere la scarpiera ai lati è possibile utilizzare altre due assi di legno lunghe quanto l’altezza totale della scarpiera e profonde circa trenta centimetri. Il risultato sarà una scarpiera semplice ma dal gusto raffinato.

Scarpiera creativa con cassette della frutta

Un’idea, per costruire una scarpiera a costo zero, è quella di riciclare le vecchie cassette in legno della frutta e verdura. Recuperarle è facilissimo: spesso, sia nei supermercati, che dal fruttivendolo, la frutta e la verdura viene confezionata direttamente all’interno di queste cassette. In alternativa si possono utilizzare le cassette del vino, oppure una qualsiasi cassetta in legno abbastanza ampia da contenere un paio di scarpe. Bisogna tenere conto che ne serviranno almeno quattro.

La cassetta scelta deve essere piuttosto profonda e capiente, con sponde piuttosto alte. Dopo aver recuperato la cassetta giusta, bisogna levigarle e verniciarle del colore desiderato, magari in tinta con il resto dell’arredo.

Il secondo passaggio è quello di tagliare un lato, in modo da eliminare completamente una sponda. Questo lato sarà quello frontale, da cui inseriremo le scarpe. La sponda può essere utilizzata per formare i piedini della nostra scarpiera, da incollare con colla a caldo direttamente alla base di due cassette di legno. Le due restanti cassette verranno incollate sopra quelle coi piedini, sempre eliminando una sponda laterale.

Per rendere ancora più elegante la scarpiera, si può incollare un pianale in legno in cima, in modo che questo funga da pianale della nostro mobile.

Scarpiera fai da te con divisori per armadi

Un altro metodo per realizzare scarpiere fai da te è quello di utilizzare i divisori per armadi. Questi possono essere trovati a basso costo nei negozi di casalinghi, oppure su amazon, sia in tessuto che in plastica. Sarebbe meglio preferirli in plastica data la loro robustezza, ma in assenza di questi vanno bene anche i divisori in tessuto. Questi ultimi devono essere rinforzati, in modo che riescano a reggere il peso delle scarpe.

I divisori vanno semplicemente incollati con colla a caldo uno sopra l’altro, e posti con l’apertura frontale per infilarvi le scarpe. É possibile attaccarli l’uno all’altro in modo disordinato, magari come se fosse una scacchiera, oppure utilizzare divisori di colori diversi. Questo metodo creativo vi permetterà di costruire una scarpiera che rappresenta il vostro carattere facendovi risparmiare molti soldi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *