Agosto 2, 2021

Il Liguori pianista jazz: che cosa si sa su di lui e la sua carriera?

Liguori pianista Jazz

Gaetano Liguori è un famoso pianista Jazz italiano. Figlio del famoso batterista Lino Liguori, si è appassionato presto alla musica fin dalla più tenera età.

Ottenne anche un premio della Critica Discografica per uno dei suoi dischi, e suonò anche alcune musiche in un duo con suo padre. Liguori è molto attivo nel campo solidale, e nella composizione di colonne sonore per film e teatro.

Oggi lavora anche come professore al conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, ed insegna pianoforte e la storia del Jazz.

Biografia di Gaetano Liguori

Liguori nasce nel 1950 a Napoli, e all’età di sette anni si trasferisce a Milano con la sua famiglia. Liguori è un pianista Jazz, figlio d’arte del famoso Lino Liguori.

Nel 1963 entra nel Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, e comincia a studiare musica. Cinque anni dopo, si diploma e comincia un corso di cinque anni sempre al conservatorio sulla composizione. Studia poi musica elettronica con Angelo Paccagnini.

Comincia quindi a lavorare nel campo della musica, e a comporre canzoni in stile Jazz. Ottiene quasi immediatamente il successo sperato, e viene infatti riconosciuto come uno dei fondatori del Jazz italiano.

Nel 1972 il Liguori si esibisce per la prima volta al teatro Gerolamo in un omaggio al grande Brecht. Circa sei anni dopo conclude il suo primo album per cui prenderà un premio.

Negli anni successivi comincia a viaggiare per esibirsi in tutto il mondo, ma soprattutto per fare concerti solidali. Si esibisce infatti in Eritrea, e in Nicaragua, dove ha suonato “Time for peace“. Pochi anni dopo si esibì a Madrid in occasione del 75° anniversario delle brigate antifasciste attive nella guerra civile spagnola.

In seguito si affermò come leader del gruppo Idea Trio, con cui ha fatto più di 3000 concerti. Con questo gruppo pubblica un album nel 1974, dal nome Cile.

Dal 1978 ottiene una cattedra al conservatorio di Milano Giuseppe Verdi, dove insegna “storia del Jazz” e dà lezioni di Pianoforte. In quegli anni ottiene anche una Master Class Presso l’università Luigi Bocconi di Milano e all’Università Unitre di Milano.

Nel 2003, invece, scrisse il libro “Una storia del Jazz” in collaborazione con Guido Michelone. Oggi, dopo aver prodotto trenta album diversi, è riconosciuto a livello nazionale come il creatore del Jazz italiano.

Liguori pianista Jazz: premi e riconoscimenti

Liguori è un pianista Jazz, e come tale, nella sua carriera, oltre ad aver prodotto ben trenta album, ha ottenuto diversi premi e riconoscimenti per il suo lavoro.

Poco dopo il diploma, nel 1978, ha ottenuto il premio della Critica Discografica per un album che aveva pubblicato con suo padre Lino, contente le canzoni prodotte con lui.

Nel 2011 ottiene il premio Unesco per lo spettacolo Acque Mundi. Il premio gli fu conferito insieme a Daniele Bianchessi che collaborò con lui al progetto.

Nel 2013 vinse l’Ambrogino d’oro per il suo lavoro nella storia della musica. L’Ambrogino d’Oro è stato il suo premio più importante, poiché si tratta della massima benemerenza per i milanesi.

Infine, nel 2014 ottiene il premio Cultura contro le mafie.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *