Maggio 11, 2020

Monopattini elettrici: tipologie, informazioni e bonus statali

Monopattini elettrici

Partiamo in questo articolo su una delle notizie più recenti che riguarda proprio i monopattini elettrici, uno dei veicoli più ecologici ed apprezzati che al momento stanno circolando per le nostre strade, grazie anche al supporto di molte aziende che offrono un servizio di monopattino sharing, lasciandole per strada per poter essere utilizzate con il solo utilizzo del nostro cellulare per sbloccarle e di un contratto con carta di credito per poter pagare. La notizia che circola da un po’ di giorni e che sembra ampiamente confermata è che il Governo, nel prossimo decreto potrebbe introdurre una forma di incentivazione all’acquisto di questi particolari mezzi di mobilità sostenibile e che potrebbero essere erogati come il bonus TV e che dovrebbe ammontare forse a 200 euro.

Bonus Statali

Dal 4 maggio, ormai lo sappiamo tutti, diverse attività lavorative hanno ripreso e molti lavoratori torneranno ad una vita che possa sembrare più simile a quella che era prima dell’epidemia del Coronavirus che tutti stiamo vivendo. Sappiamo però che l’utilizzo dei mezzi pubblici non ritornerà ad essere quello di prima, in quanto per garantire il distanziamento sociale ci saranno sicuramente dei disagi, specialmente nei tempi da rispettare, per qualcuno.

Ed è per questo che diverse città, come ad esempio Milano, una delle più colpite e che difficilmente potrà non considerare la mole di persone che utilizzano la metro e i mezzi pubblici per gli spostamenti al lavoro, si stanno preparando ad una mobilità privata diversa e che si possa fare su mezzi eco sostenibili e meno ingombranti delle automobili. Già da alcune settimane il Ministro dei Trasporti Paola De Micheli aveva anticipato l’arrivo di incentivi statali che avrebbero potuto sostenere l’acquisto di nuove bici, ebike e monopattini elettrici ed è atteso l’annuncio definitivo nei prossimi giorni all’interno del decreto governativo.

Non ci è ancora stato svelato la modalità di tale incentivo, ma, dalle parole della stessa De Micheli, oltre che da altri deputati vicini al Governo che questo bonus verrà elargito ai cittadini residenti in città con più di 60.000 abitanti e servirebbe sia all’acquisto di bici, ebike o monopattini elettrici ma anche per acquistare crediti nei servizi di sharing, servizio che però al momento non sembra andare per la migliore, in quanto condividere un oggetto con qualcuno, senza sapere se ci possa essere un adeguata sanificazione dopo ogni utilizzo, non sembra di certo godere di buona salute al momento.

Al momento però, nonostante le dichiarazioni, non abbiamo nessuna notizia certa, e dovremo attendere il Gazzettino Ufficiale per confermare queste notizie. Di sicuro l’idea non sembra malvagia. Andiamo quindi a scoprire la tipologia che contraddistinguono questi mezzi e le loro caratteristiche per non farci trovare impreparati se decideremo di acquistarne uno e di usufruire dell’incentivo.

Tipologie e caratteristiche

I primi modelli di veicoli elettrici nascono con lo scopo preciso di ridurre le emissioni inquinanti, infatti l’intero sistema del pianeta, ha subito nel tempo grandissime trasformazioni e subisce l’intervento sconsiderato della specie umana che tra le altre cose, per lungo tempo, non si è minimamente preoccupato delle conseguenze che questo avrebbe potuto portare.

Prendendo coscienza nei confronti di questa grave situazione si è avvertita una necessità concreta di cambiare il nostro modo di vivere quotidianamente cercando anche delle soluzioni alternative che potessero non inficiare così pesantemente sull’ambiente. Di sicuro il settore della mobilità che sia in ambito privato che in ambito pubblico con l’implementazione dei motori elettrici si accinge a veder ridurre l’inquinamento provocato. Per vedere dei benefici che siano effettivi e convenienti, sia dal punto di vista economico che delle abitudini di vita, ci vorrà ancora del tempo, ma non si può non sostenere che molti progressi siano stai fatti a riguardo.

Per definizione Con il termine veicolo elettrico “si intende un mezzo di trasporto che utilizza per il suo funzionamento un sistema a propulsione elettrica che è generalmente alimentato con batterie ricaricabili, ma che può essere anche collegato ad un sistema di alimentazione tramite reti aeree con fili sospesi”. E’ chiaro che le categorie di veicoli appartenenti a questa categoria sono molteplici, ma noi ci concentreremo sui monopattini elettrici. Per dirla in forma molto semplice, la versione elettrica è la versione innovativa del monopattino tradizionale. Ha numerosi vantaggi e molte caratteristiche che lo rendono un prodotto molto particolare ed appetibile anche per quella categoria di persona che non si possa ritenere “sportiva”.

Ci sono differenti modelli tra cui scegliere con differenti prezzi e caratteristiche e avremo versioni sia per adulti che per i bambini, con la possibilità di customizzazione attraverso numerosi accessori, che spaziano dal sellino al sistema intelligente del motore, alle luci o a davvero tanti altri che sarebbe davvero difficile raccoglierli tutti. Anche i materiali potranno essere diversi e avremo anche delle specializzazioni che vanno dai modelli da strada a quelli più sportivi. Abbiamo di fronte un vero e proprio piccolo mezzo di trasporto per spostamenti brevi, per svago o per permetterci di andare al lavoro, ed il suo mantenimento sarà davvero irrisorio.

Come la bicicletta è altamente ecologico con il quale, volendo, potremo fare anche esercizio fisico. Avremo a disposizione anche modelli con batterie di lunga durata che ci permetteranno di percorrere anche lunghe distanze. Non è un prodotto consigliato per bambini molto piccoli, ma per gli adolescenti e ragazzi, che vedono in questo oggetto la possibilità di essere autonomi negli spostamenti, sono particolarmente amati. Anche gli adulti che lo utilizzano per recarsi al lavoro stanno aumentando esponenzialmente. Quindi avremo un prodotto che oltre ad offrici la possibilità di divertimento e svago od essere una validissima alternativa ai mezzi di trasporto usuali ci daranno la possibilità di essere facilmente trasportate, cosa che lo distingue dalle biciclette elettriche che di sicuro sono più ingombranti. Mentre questi, con pochi gesti possono essere richiusi su sé stessi ed essere trasportati a tracolla o in apposite borse.

Conclusioni

Inutile dire che volente o nolente vedremo un incremento di questa tipologia di trasporto, specialmente se verranno erogati dei bonus a sostenerne l’utilizzo. La nostra vita, dopo questa epidemia, cambierà, e cercare di cambiarla nel modo migliore ed ecologico, potrebbe essere davvero un ottimo punto di ripartenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *