Come truccarsi e vestirsi per partecipare a un battesimo

Il battesimo rappresenta un momento importante nella vita di un bambino, una cerimonia religiosa in cui tutta la famiglia si riunisce per celebrare l’integrazione del piccolo all’interno del mondo cristiano. Allo stesso tempo si tratta di un’occasione particolare, perciò non sempre è facile scegliere il trucco e l’outfit giusto, quindi è importante seguire alcuni semplici consigli per evitare qualsiasi errore. Ecco alcune indicazioni utili per capire come presentarsi a un battesimo.

Il vestito giusto per un look adeguato al battesimo

Quando si riceve un invito per un battesimo subito si pensa alla difficoltà nella scelta dell’outfit più indicato, poiché la cerimonia avviene in un ambiente religioso, mentre subito dopo è necessario recarsi alla festa che può avvenire in casa o al ristorante. Innanzitutto bisogna considerare alcuni criteri fondamentali, in quanto il vestito non deve essere troppo vistoso, esagerato o eccessivamente scollato, perciò è indispensabile optare per dei capi sobri e non troppo originali.

Dopodiché è necessario prestare attenzione alla stagione in cui si tiene il battesimo, adeguando l’abbigliamento alle condizioni climatiche del periodo dell’anno, con indumenti da aggiungere o togliere al momento a seconda della location. Tra i grandi classici vanno bene i tailleur, magari con una giacca da usare negli spostamenti o in chiesa, altrimenti si possono usare una gonna lunga sotto al ginocchio oppure un abito con delle calze.

In questi casi è opportuno prediligere i colori tenui, come il grigio, il marrone e il verde, evitando invece il nero, il rosso (troppo acceso) e il rosa (più da matrimonio). Il colore può essere unico, altrimenti è possibile puntare su abbinamenti e contrasti non esagerati, come il nero e il bianco oppure il verde e il grigio chiaro. La mamma del piccolo dovrebbe optare sempre per un look più classico, mentre le invitate possono rimanere più casual, ad esempio scegliendo un pantalone, una camicia e una giacca.

La scelta del trucco per il battesimo

Oltre all’outfit è fondamentale capire come truccarsi per partecipare a un battesimo, ottimizzando il look con un make up idoneo all’occasione. Vediamo alcune opzioni adeguate, tuttavia per maggiori informazioni sul trucco da usare per un battesimo si possono trovare tutti i consigli in questo articolo. Innanzitutto anche per il make up valgono gli stessi consigli forniti per il vestito, quindi è opportuno evitare colori troppo forti, un’applicazione eccessivamente aggressiva e forte, preferendo invece un aspetto sobrio e adatto alla stagione.

In generale è consigliabile optare per un look naturale, usando ad esempio una base delicata, con un fondotinta simile al colore della propria carnagione, magari aggiungendo una passata di fard nella zona degli zigomi. Per gli occhi bisogna realizzare dei punti luce, utilizzando un ombretto rosa chiaro oppure bianco leggermente perlato, dopodiché è possibile applicare anche un ombretto marrone nella parte superiore delle palpebre per un risultato ottimale.

Anche per le labbra è preferibile scegliere colori non troppo accesi, come il rosa chiaro o il corallo, proteggendo la parte con del burro di cacao specialmente se il battesimo avviene in inverno o in autunno. Complessivamente il trucco deve essere leggero, usando dunque il make up per nascondere eventuali difetti e valorizzare la luminosità del viso. Di norma non si utilizza un look troppo acqua e sapone, né eccessivo, rimanendo sempre piuttosto classici ed eleganti.

Come sistemare i capelli per partecipare a un battesimo

Ovviamente il look non è completo senza pensare anche ai capelli, in quanto l’acconciatura giusta è in grado di ottimizzare qualsiasi outfit. Per un battesimo è possibile optare per una soluzione elegante e sofisticata, senza risultare eccessivamente originali o audaci. Con dei capelli lunghi si possono osare acconciature più elaborate, ad esempio con uno chignon a lato o una frangia cotonata, altrimenti vanno molto di moda le trecce laterali e l’effetto spettinato.

Le donne che hanno dei capelli corti devono concentrarsi sulla pettinatura, valorizzando la chioma con degli accessori come un fiore o un cerchietto. In alternativa si possono impiegare delle piccole mollette per dare forma ai capelli, purché non siamo troppo vistose e non esagerando con le applicazioni. Sebbene sia possibile fare tutto da sole è preferibile rivolgersi a un parrucchiere, il quale sicuramente sarà in grado di aiutare a trovare la soluzione giusta in base alla stagione, all’outfit, ai propri capelli e al viso.

Gli accessori giusti per il battesimo

Per terminare la preparazione e finalmente recarsi al battesimo bisogna pensare agli accessori. Le scarpe non devono essere troppo alte, quindi è meglio evitare il tacco 12 o i modelli con rialzo eccessivo, optando invece per un tacco 6/8 o un sandalo con zeppa, ideale soprattutto se la cerimonia si tiene in estate o in primavera. Altrimenti vanno bene anche i tronchetti, mentre con un tailleur si possono usare anche delle scarpe basse senza tacco.

Dopodiché è necessario scegliere i gioielli, ad esempio un bracciale e degli orecchini sobri che richiamano il colore delle scarpe o un particolare cromatico del vestito. Infine bisogna trovare la borsa adatta al proprio outfit; in questo caso una delle opzioni migliori è la classica pochette, indicata con qualsiasi outfit e da portare a mano o da usare con la tracolla, per completare il look e presentarsi nel modo giusto al battesimo, sia come madrina che nelle vesti di semplice invitata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *