Novembre 28, 2019

Come funziona l’idropulitrice: caratteristiche, modelli e prezzi

Macchinari estremamente utili per la pulizia delle superfici esterne, come terrazzi, vialetti, pareti e persino l’auto o la bicicletta, le idropulitrici sono sempre più un apparecchio indispensabile e ricercato. In commercio è possibile trovare dispositivi normali o professionali, con caratteristiche, funzionalità e prezzi diversi, perciò è importante capire come scegliere l’idropulitrice giusta in base alle proprie esigenze. Tuttavia, se desideri scoprire subito marche e modelli, ecco le migliori idropulitrici secondo lo staff di Prezzi Facili.

Cosa sono le idropulitrici: caratteristiche principali

Le idropulitrici sono dei macchinari molto utili per la pulizia degli ambienti esterni della casa, in grado di rimuovere lo sporco in maniera ottimale, grazie a un potente getto d’acqua che consente di arrivare anche nei punti più difficili da raggiungere. La pressione dell’acqua, inoltre, permette di togliere anche le incrostazioni più dure, ottenendo un risultato di gran lunga migliore rispetto ai metodi tradizionali.

Si tratta di un apparecchio versatile, infatti può essere usato sia per la pulizia della casa che dell’automobile o delle biciclette, poiché attraverso il getto d’acqua è possibile lavare la carrozzeria senza danneggiarla, mantenendo una distanza di sicurezza. Il funzionamento è assicurato da un motore elettrico, quindi ecologico, che garantisce la spinta necessaria affinché l’acqua sia sparata fuori dall’asta a grande pressione.

Il motore è collegato a una pompa idraulica, dopodiché sono presenti il tubo dell’acqua interno e la lancia ad alta pressione. Quest’ultima è regolabile in lunghezza e nella pressione dell’acqua, per adeguare il getto a seconda della superficie da pulire. Per azionare l’idropulitrice basta premere il grilletto, posizionato all’interno dell’impugnatura dell’asta, aprendo e chiudendo la fuoriuscita d’acqua dal tubo.

Come scegliere l’idropulitrice giusta

Per scegliere l’idropulitrice più adatta alle proprie esigenze è necessario considerare una serie di aspetti, caratteristiche tecniche che incidono sulle prestazioni del macchinario. Innanzitutto è fondamentale optare per un dispositivo a motore termico o elettrico: i primi sono più potenti e precisi, perciò sono indicati per un uso professionale o per la pulizia di grandi superfici, quelle elettriche invece sono preferibili per un utilizzo domestico, poiché sono più silenziose, meno costose e richiedono pochissima manutenzione.

La potenza delle idropulitrici è espressa in watt (W), con un valore fino a 2.000 W per i modelli di fascia media, oppure di 4.000 W e oltre per quelli ad alte prestazioni. Anche i materiali incidono nelle performance, perciò se non è necessario un uso intensivo basta un modello semplice, con struttura in materiali plastici quindi meno costoso, altrimenti è consigliabile comprare un’idropulitrice in alluminio o in ottone, che assicura una resistenza elevata e una durata eccellente.

Una caratteristica importante è la portata, ovvero la quantità d’acqua a disposizione espressa di solito in litri per ora (l/h). Un valore più alto permette di usufruire di una pressione più elevata, quindi una potenza di pulizia maggiore rispetto a un modello con una portata inferiore, perciò è necessario fare attenzione a tale aspetto durante l’acquisto. Dopodiché è necessario considerare gli accessori del macchinario, come le lance telescopiche per arrivare anche nei punti più difficili, le spazzole e le prolunghe.

Nel complesso per la pulizia domestica di terrazze, pavimenti, grondaie e automobili, è consigliabile scegliere modelli elettrici ad acqua fredda, con una pressione di 110/140 bar e una potenza fino a 2.000 W, con una portata minima di 400/500 litri d’acqua l’ora. Al contrario per un utilizzo professionale, ad esempio per la pulizia di pareti, macchinari industriali e facciate, è opportuno scegliere un’idropulitrice termica ad acqua fredda e calda, con pressione di almeno 160/200 bar, potenza minima di 3/4.000 W e portata di non meno di 600 litri l’ora.

Prezzi e modelli delle migliori idropulitrici in commercio

In commercio si possono trovare diversi modelli di idropulitrici, perciò diamo un’occhiata ai macchinari migliori disponibili sul mercato. Un dispositivo economico per un uso domestico è l’idropulitrice Karcher K2 Basic, proposta con un costo medio di circa 60 euro. Si tratta di un apparecchio con motore elettrico, pressione di 110 bar, una potenza di 1.400 W, una portata di 350 l/h e un tubo di 8 metri, adatta alla pulizia di biciclette e vialetti del giardino.

Un modello più avanzato ed efficiente è Karcher K5 Premium Home, disponibile con un prezzo di 300 euro circa. Questa idropulitrice vanta un motore elettrico con una potenza di 2.100 W, una portata di 500 l/h e una pressione regolabile da 20 a 145 bar, con 8 metri di tubo e una lancia dotata di spruzzo per materiali detergenti ad alta pressione. La Karcher K5 Premium Home può essere utilizzata per pulire muretti, recinzioni e autovetture di medie dimensioni, garantendo un buon risultato anche sullo sporco più ostinato.

Tra i modelli professionali segnaliamo la Bosch Professional GHP 5-75 X, un’idropulitrice dotata di un poderoso motore da 2.600 W, con portata di 560 litri per ora, una pressione d’esercizio di 140 bar e massima di 185 bar. Questo macchinario pesa quasi 27 Kg, ha un tubo flessibile in gomma rinforzata da 10 metri, pistoni in acciaio inox e una lancia regolabile in 3 configurazioni differenti. Il prezzo è di 580 euro circa, tuttavia è un dispositivo ad alte prestazioni indicato per ditte di pulizia e il trattamento di grandi superfici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *