Giugno 22, 2021

L’invenzione alla base della vita domestica: l’aspirapolvere Folletto

aspirapolvere Folletto

Tutti abbiamo la percezione della fatica della vita domestica: basta una cena con gli amici ed il pavimento diventa un campo fiorito di briciole per terra. Fortunatamente a questo problema può facilmente rispondere l’aspirapolvere Folletto, un prodotto vincente dell’azienda Vorwerk.  Un nome estremamente bizzarro, quello dell’aspirapolvere, se si pensa che dopo la crisi del ‘29, l’ingegnere Gorissen pensò a come inserire le manovelle piccolissime all’interno del motore di un grammofono: Il risultato fu il cervello di un primo prototipo di scopa elettrica, che venne nominato dall’assistente di Gorrisen come un piccolo “Kobold”, ovvero un “folletto” in tedesco. Da qui iniziò l’ascesa di un prodotto che quotidianamente troviamo di enorme utilità all’interno delle nostre abitazioni. Un prodotto che è entrato nelle case italiane nel 1938 e non demorde la sua presa. Un ambiente pulito per noi e chi ci circonda:ma come è fatta e come funziona?

Dal primo prototipo di robot aspirapolvere agli smartphones

Il primissimo prototipo di robot aspirapolvere, nacque nel 1996 grazie a Electrolux, con il nome di Tribolite. Con L’avvento del 2000, diverse aziende si sono attivate per realizzare in autonomia robot capaci di aggirare ostacoli e di ritornare, in maniera indipendente, alla propria base di ricarica. Oggi la portata rivoluzionaria dei robot aspirapolvere sta negli smartphones, che possono essere sincronizzati con il dispositivo robot e inviare dei comandi anche da lunghe distanze.

La realtà dell’aspirapolvere folletto ha creato anche un’applicazione, grazie alla quale è possibile programmare le funzionalità del proprio robot. L’applicazione prevede il controllo da remoto, la programmazione della pulizia, la mappatura della casa, la pulizia spot, zone off limits virtuali e la pulizia con zone personalizzate. Tra le possibilità più affascinanti, si inserisce senza dubbio la pulizia con zone totalmente selezionate da noi: deleghiamo ad un robot attività che avremmo replicato noi. Tramite l’app è infatti possibile individuare e salvare delle zone speciali, che richiedono una pulizia più omogenea da parte del nostro aiutante, come per esempio il tavolino del salotto, intorno al quale si erano mangiate le patatine con i propri amici.

Una super sensoristica

L’aspirapolvere Folletto, naviga in maniera sicura per tutta la casa grazie ad un avanzato sistema composto da 15 sensori, che individuano i punti di profondità negli spazi per destreggiarsi in maniera eccelsa durante la pulizia. Quando arriva di fronte ad un ostacolo, il nostro robot è capace di rallentare dolcemente il proprio andamento , e di aggirarlo, anche se si tratta di un ostacolo di vetro.

Possedere un Robot in casa, solo qualche anno fa, poteva sembrare una stranezza. Oggi invece è realtà e ovviamene, come qualsiasi dispositivo sofisticato, può essere soggetto ad incidenti poco piacevoli. Per i ricambi originali folletto basta però collegarsi sul sito dell’azienda o chiamare l’azienda di riferimento, che sarà prontamente  disponibile a supportare la propria clientela per il reperimento delle componenti danneggiate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *