Agosto 30, 2020

Vernici per piastrelle: le migliori tipologie e prezzi

Vernici per piastrelle

Se vuoi rinnovare le piastrelle di casa senza cambiarle, ricorda che puoi farlo con delle tinture apposite. Esistono, infatti, delle particolari vernici per piastrelle che daranno un altro aspetto a pavimenti e muri di bagni e cucine senza spendere una fortuna, e senza chiamare un piastrellista.

Questi smalti agiranno anche sulle piastrelle scheggiate, oppure su quelle che hanno perso lucidità. Sono, inoltre, molto facili da usare, tanto che possono essere utilizzate da tutti anche se non si ha esperienza nel “fai da te”. Il risultato sarà comunque quello di un pavimento nuovo e rinnovato.

Vernici per piastrelle: le diverse tipologie sul mercato

Per riverniciare piastrelle in ceramica è possibile utilizzare uno smalto Arcoline, che dona brillantezza a quelle piastrelle dall’aspetto un po’ datato. Può essere applicato sia con lo smalto che col rullo. Questo tipo di smalto garantisce anche impermeabilità oltre che essere perfettamente lavabile.

Vi sono poi smalti specifici per piastrelle in gres o marmo. Queste vernici, infatti, aderiscono perfettamente alla superficie liscia, facendole tornare brillanti come se fossero appena state levigate. Anche in questo caso l’applicazione è facile, ma deve essere fatta su piani puliti e perfettamente sgrassati.

Lo smalto può essere perlato, opaco, lucido, oppure metallizzato. Per i pavimenti sarebbe consigliabile utilizzare uno smalto opaco, oppure lucido, mentre quelli perlati e metallizzati possono essere utilizzati per piastrelle da parete di bagno e cucina. Ovviamente, la scelta dipende anche dall’effetto che si vuole ottenere, e da come si vuole personalizzare la stanza.

Come applicare lo smalto alle piastrelle

Per verniciare le piastrelle sono sufficienti pochi passi da seguire. Innanzitutto, bisogna scegliere il colore adatto, che più si abbina alla stanza che dovrà essere rinnovata. Inoltre, è possibile scegliere tra smalti lucidi, opachi, oppure perlati. La scelta dipende dall’effetto finale che si vuole ottenere, e a seconda della superficie trattata.

A questo punto si passa al sodo, e si ricoprono le piastrelle in questione con lo smalto. La superficie può essere verniciata anche con diversi effetti, utilizzando pennelli o rulli appositi.

Infine, quando il tutto sarà asciutto, sarà necessario passare una resina per fissare il colore, oltre che proteggere le piastrelle.

Vernici per piastrelle: prezzi

Sicuramente, rinnovare le piastrelle di casa con uno smalto è decisamente più economico chiamare un piastrellista e sostituirle. Oltre ad essere un’attività “fai da te”, gli smalti sono anche piuttosto economici, e con meno di 150€ si può rinnovare una stanza da circa 12 metri quadrati. 750ml di vernice costano infatti 20€. I prezzi variano dai 15€ ai 25€ a seconda del tipo di smalto, e la resina per preservare le piastrelle costa in media dai 12€ ai 18€.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *