Maggio 16, 2020

Come liberarsi dai debiti con banche ed Equitalia

Se in situazioni normali sono migliaia le persone con problemi più o meno gradi di indebitamento eccessivo, ad ogni crisi economica e finanziaria aumentano i cittadini, le imprese e i liberi professionisti che devono fare i conti con la crescita delle pendenze da pagare. Queste somme, se non gestite in maniera corretta, possono diventare un problema molto serio, per questo motivo è importante rivolgersi immediatamente a degli specialisti.

La legge italiana prevede alcune soluzioni per il sovraindebitamento, tuttavia sono in pochi a conoscere queste norme. Inoltre agire da soli spesso non rappresenta l’opzione migliore, in quanto bisogna sapere quali strumenti si hanno a disposizione e come usarli. Ecco una guida completa per capire come liberarsi dai debiti con banche ed Equitalia, con alcune informazioni utili per sapere a chi rivolgersi in questi casi.

L’importanza di un aiuto professionale in presenza di debiti elevati

Quando ci si trova con tanti debiti che si accumulano è indispensabile agire in modo tempestivo, senza aspettare che le cartelle aumentino e l’importo complessivo del debito diventi insostenibile. In questi casi è fondamentale attivarsi immediatamente, per azionare tutte le opzioni consentite dalle normative di legge e uscire da una condizione debitoria complicata.

Ad esempio, per problemi di sovraindebitamento è possibile rivolgersi a società specializzate come Piano Debiti, un’azienda da anni al fianco di privati, artigiani e aziende. In questo modo è possibile contare su un supporto professionale, per trovare la strada migliore per la rinegoziazione o lo stralcio del debito. La società offre il sostegno di studi legali e specialisti con anni d’esperienza nel campo, per garantire l’assistenza migliore ad ogni persona.

Con l’aiuto professionale è possibile affrontare negoziati con banche, Equitalia e altri creditori, avvalendosi delle protezioni previste dalla legge per uscire da condizioni di difficoltà, evitando conseguenze sulla propria vita e quella dei propri familiari. Ciò è ancora più importante in questo momento, poiché la pandemia di Covid-19 rischia di mettere a rischio milioni di persone e imprese.

Quali sono le soluzioni per liberarsi dai debiti?

La consulenza professionale nei casi di indebitamento è senza dubbio la strada giusta, in quanto si possono sfruttare tutte le agevolazioni messe a disposizione delle disposizioni di legge. Una di queste è la Legge 3/2012, conosciuta come norma contro il sovraindebitamento. La regolamentazione offre dei mezzi con i quali piccole imprese e cittadini possono diminuire l’ammontare dei debiti, ottenendo una riduzione fino al 50%.

Ad esempio è possibile ristrutturare le somme dovute, qualora almeno il 60% dei creditori accetti tale proposta, liquidare i propri beni per pagare i debiti, oppure pianificare un programma di rimborso adeguato alle proprie possibilità. La Legge 3/2012 si può applicare ad artisti, startup, enti non commerciali, imprenditori agricoli, cittadini privati e associazioni professionali.

Per le aziende è disponibile la Legge 155/2017,  al momento aggiornata con importanti integrazioni che aumentano le reti di protezione per le imprese. Si tratta di una normativa che regola le procedure fallimentari, semplificando l’iter e unificando i procedimenti diversificati. In particolare è possibile beneficiare di condizioni agevolate, qualora il piano di rientro preveda il mantenimento dell’attività aziendale e la salvaguardia dei posti di lavoro.

Un’altra opzione in presenza di debiti è il saldo e stralcio, ovvero la Legge 145/2018. Quest’ultima è rivolta alle cartelle esattoriali, ed è indirizzata esclusivamente alle persone fisiche. I cittadini privati con un ISEE inferiore a 20 mila euro, con domanda per il sovraindebitamento tramite la Legge 3/2012, possono ricevere una diminuzione fino al 65%, con le nuove scadenze prorogate fino al 31 dicembre 2020 a causa dell’emergenza sanitaria che comprendono anche la rottamazione.

Debiti eccessivi: come muoversi nel modo giusto?

Quando i debiti cominciano ad accumularsi non bisogna aspettare troppo, infatti è fondamentale rivolgersi immediatamente a una società specializzata in grado di prendere in mano la situazione e offrire tutto il supporto necessario. In caso di piccole somme è possibile chiedere aiuto ad amici o parenti, altrimenti è indispensabile l’intervento di professionisti competenti in grado di proporre le soluzioni giuste e indicare la strada da percorrere.

Spesso non bisogna aspettare che siano i creditori a bussare alla propria porta, al contrario la strategia migliore è affrontare la situazione in modo diretto, forti degli strumenti normativi garantiti dalle leggi italiane. È necessario essere consapevoli che si tratta dell’unico modo possibile per liberarsi dai debiti, altrimenti si rischia di cadere in spirali complesse da gestire, oppure pagare più di quanto non sia dovuto.

Per questo motivo è utile entrare in contatto con aziende che possono fornire un sostegno adeguato, ad esempio consultando i servizi proposti sul portale web pianodebiti.it, dove trovare assistenza e soluzioni personalizzate per il sovraindebitamento. Per lavorare in modo sicuro anche durante la pandemia, la società propone un servizio di consulenza a distanza da prenotare online direttamente all’interno del sito web, per non rinunciare al supporto professionale in questo momento così complesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *