Maggio 18, 2022

Le coppie Forex più popolari

coppie Forex

All’interno del Forex i cross valutari non sono tutti uguali, infatti esistono delle coppie più apprezzate rispetto ad altre. In particolare su alcuni cambi è più facile fare trading online, poiché presentano una minore volatilità, volumi maggiori e una stabilità più alta. Questi aspetti consentono di investire con minore incertezza su alcuni asset, rispetto ad altri decisamente più rischiosi.

Nel Forex le coppie si dividono in major (Dollaro americano relazionato alle principali valute mondiali come Euro, Yen e Sterlina), minor (valute principali ma senza il Dollaro americano) ed esotiche (divise dei paesi emergenti in relazione al Dollaro americano). Soprattutto per i trader principianti è consigliabile investire soltanto sulle coppie Forex più popolari, delle quali proponiamo un elenco e alcuni indicazioni utili per fare trading online.

EUR/USD

La coppia Forex regina del mercato telematico delle valute è sicuramente EUR/USD, ovvero l’Euro in relazione al Dollaro americano. Si tratta della coppia con gli scambi più elevati in assoluto, un asset piuttosto stabile e consigliato soprattutto ai trader alle prime armi.

Ciò perché rispetto ad altre coppie presenta una bassa volatilità, inoltre grazie all’elevata richiesta da parte degli investitori è relativamente semplice liquidare le posizioni. L’Euro come sappiamo rappresenta l’economica dell’Eurozona, il continente più importante per gli scambi commerciali.

Il Dollaro americano, invece, è la valuta internazionale di riferimento, utilizzata per le quotazioni di qualsiasi tipo di asset, dalle materie prime all’oro, con la maggior parte dei paesi che detengono riserve monetarie proprio in questa divisa.

Fattori da monitorare per il trading EUR/USD:

  • decisioni della FED;
  • decisioni della BCE;
  • bilancia commerciale;
  • indicatori macroeconomici.

USD/JPY

Tra le coppie Forex più popolari c’è senza dubbio USD/JPY, con il Dollaro americano e lo Yen giapponese. Questo è uno dei cross valutari principali all’interno del mercato Forex, un cambio con volumi alti e discrete opportunità per chi vuole investire su questa coppia di valute.

Lo Yen giapponese è una divisa in grado di rappresentare degnamente l’economia asiatica, soprattutto a causa delle politiche monetarie della Banca Centrale del Giappone. L’istituto mantiene da anni tassi d’interesse molto bassi, favorendo le operazioni finanziarie in questa valuta da parte degli investitori asiatici.

Per quanto riguarda il Dollaro americano abbiamo già visto quali sono i fattori principali da monitorare, mentre per lo Yen ci sono i tassi della Bank of Japan e le sue politiche monetarie, le prestazioni dell’economia giapponese e in generale le performance dei mercati asiatici e delle principali borse della zona.

Fattori da monitorare per il trading USD/JPY:

  • decisioni della FED;
  • decisioni della BOJ;
  • economia Giappone;
  • indicatori macroeconomici asiatici.

GBP/USD

Uno dei cross da monitorare per chi fa trading Forex è la coppia GBP/USD, ovvero la Sterlina britannica e il Dollaro americano. Anche in questo caso l’influenza maggiore sull’andamento della quotazione è da ricondurre alle rispettive banche centrali, quindi bisogna analizzare nel dettaglio le politiche monetarie della FED e della Bank of England (BOE).

Da osservare ovviamente anche gli indicatori sui tassi di disoccupazione, l crescita economica e il PIL, senza dimenticare che le prestazioni del Regno Unito dipendono in gran parte dagli scambi commerciali con l’Europa. Per questo motivo è importante seguire le vicende legate alla Brexit e la salute dell’economia dell’Eurozona.

Un altro aspetto fondamentale nella valutazione di questa coppia Forex è la situazione della City di Londra, una delle piazze finanziarie più importanti al mondo. Ad esempio alla Borsa di Londra vengono negoziati importanti asset, tra cui diverse materie prime come il rame, lo zinco, l’alluminio, lo stagno, il piombo e persino l’acciaio riciclato.

Fattori da monitorare per il trading GBP/USD:

  • decisioni della FED;
  • decisioni della BOE;
  • situazione finanziaria City;
  • indicatori macroeconomici Eurozona.

USD/CAD

A differenza dei primi 3 cross valutari, la coppia Forex USD/CAD è ritenuta importante soprattutto in relazione alle prestazioni del mercato dell’oro e del petrolio, compresi tutti i vari sotto-prodotti. Si tratta del Dollaro americano confrontato con il Dollaro canadese, quindi le divise simbolo del Nord-America.

Da sottolineare la rilevanza della Federal Reserve americana, quindi le scelte di politica monetaria sui tassi d’interesse e le prestazioni dell’economia statunitense. Infatti è noto come il Canada sia fortemente influenzato dalle performance degli Stati Uniti e dalle decisioni della FED, con un forte legame che unisce le vicende dei due paesi nordamericani.

Da tenere in conto anche il valore del prezzo del petrolio al barile, in quanto il Canada è uno dei principali esportatori mondiali, mentre gli USA dei considerevoli acquirenti. Non da meno è l’andamento dell’oro, visto che il Canada è un estrattore importante, oltre a commodities come il gas naturale, i prodotti agricoli, il carbone, l’uranio e l’alluminio.

Fattori da monitorare per il trading USD/CAD:

  • decisioni della FED;
  • decisioni della BOC;
  • prezzo petrolio;
  • indicatori macroeconomici USA.

USD/CHF

Tra gli asset più interessanti su cui fare trading Forex c’è anche la coppia USD/CHF, dunque il Dollaro americano con il Franco svizzero. Il Dollaro americano rimane una delle divise più rilevanti a livello mondiale, perciò grande attenzione alle decisioni della FED, ai risultati dell’economia USA e in genere alle performance globali.

Per quanto riguarda il Franco svizzero è indispensabile guardare alle scelte della Banca Nazionale Svizzera, le cui politiche monetarie sono da sempre volte alla protezione interna. In particolare il Paese sta cercando di diversificare la propria economia, con un deprezzamento graduale della valuta per favorire le esportazioni.

La solidità della Svizzera, oltre alla sua storica tradizione di custodi bancari diligenti e affidabili, porta molti investitori ad acquistare spesso il Franco svizzero, decisioni che portano non di rado il valore della divisa in alto. Tuttavia una situazione economiche non rosea, anzi sempre più vicina alla recessione e un’inflazione debole, potrebbero portare a un probabile taglio dei tassi.

Fattori da monitorare per il trading USD/CHF:

  • decisioni della FED;
  • decisioni della BNS;
  • bilancia commerciale;
  • indicatori macroeconomici Eurozona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *