Maggio 1, 2020

Scommesse online: meglio i bookmakers italiani o stranieri?

Per scommettere online è possibile affidarsi a bookmakers italiani o stranieri, ovviamente verificando che la piattaforma sia autorizzata e in possesso delle licenze richieste dalla normative di legge. In Italia le certificazioni sono rilasciate da ADM (Agenzia delle Dogane e dei Monopoli), tuttavia ogni paese ha il proprio ente corrispettivo che si occupa delle concessioni.

Molti utenti vorrebbero puntare con dei siti web di betting stranieri, tuttavia non sanno se possono fidarsi e come scegliere un operatore sicuro. A volte, infatti, i portali non italiani propongono servizi più efficienti, altri sport non previsti dalle piattaforme nostrane e funzionalità differenti. Vediamo se conviene scommettere online con bookmakers stranieri, cercando di capire come verificare se il gestore è affidabile o meno.

Perché preferire un bookmaker straniero?

I motivi che possono portare a scegliere un bookmaker non italiano sono diversi. Innanzitutto potresti essere stufo delle solite piattaforme, in quanto il mercato nazionale è abbastanza limitato, con alcuni grandi player che occupano la maggior parte del settore. Allo stesso tempo le normative italiane sono molto severe e restrittive, un aspetto che tutela gli utenti ma comporta anche una serie di limitazioni.

Inoltre i bookmakers stranieri forniscono anche eventi e opzioni non disponibili nei nostri portali, spesso propongono una procedura di iscrizione più rapida e semplice, senza contare che a volte le quote offerte possono risultare più efficienti e convenienti. In molti casi queste società non applicano vincoli sulle puntate, quindi si possono realizzare scommesse con importi molti bassi, oppure più elevati rispetto a quelli previste dai portali italiani.

Come scegliere un bookmaker straniero sicuro?

Per la scelta del bookmaker estero valgono gli stessi criteri adottati nella selezione delle piattaforme di betting italiane. Tuttavia spesso è difficile reperire informazioni precise, oppure controllare la veridicità delle certificazioni. Per questo motivo conviene rivolgersi a portali specializzati come https://www.scommesse-live.eu, un sito web che si occupa di bookmakers stranieri e fornisce recensioni dettagliate, consigli e guide sui migliori operatori europei ed extra UE.

Ad ogni modo è importante controllare le licenze non AAMS, sincerandosi che l’autorizzazione sia regolare e rilasciata dall’ente attivo nel paese di localizzazione dell’operatore. Poi è indispensabile guardare la varietà delle scommesse proposte, l’efficienza delle quote messe a disposizione dei clienti, la gamma di eventi sportivi sui quali puntare e le opzioni previste per ogni disciplina. Quindi è necessario vedere la qualità della piattaforma, la presenza di app per i dispositivi mobili e le procedure per i depositi e i prelievi.

Presso molti siti stranieri di betting si possono trovare bonus davvero vantaggiosi, però non bisogna farsi ingannare da promozioni eccessivamente convenienti. Per evitarlo è essenziale leggere attentamente i contratti di utilizzo, valutare la reputazione online della piattaforma e se si tratta di un portale nuovo o di una società da anni nel settore delle scommesse online. Con il supporto degli esperti è possibile stare alla larga dalle truffe, perciò è davvero importante rivolgersi a siti web specializzati.

Meglio un bookmaker italiano o straniero?

La situazione attuale nell’ambito delle scommesse sportive è piuttosto variegata e a volte confusa. Con l’avvento delle licenze AAMS molti operatori hanno deciso di non adeguarsi, poiché hanno ritenuto gli standard italiani troppo rigidi e restrittivi. Soprattutto dopo l’attuazione del Decreto Dignità, con provvedimenti che limitano l’attività delle società di gambling e betting, le piattaforme italiane sono svantaggiate rispetto a quelle straniere.

In Europa e in altri paese extra UE le normative sono decisamente meno rigide, una condizione che consente agli utenti di beneficiare di promozioni e offerte più interessanti. Spesso anche la qualità delle interfacce grafiche e delle applicazioni ne risente, con portali esteri che forniscono strutture telematiche più evolute e innovative. Ad esempio non è raro trovare grafiche 3D, eventi in alta definizione e app per smartphone e tablet che integrano tecnologie di realtà aumentata e virtuale.

Rispetto ai colleghi italiani le principali differenze dei bookmakers stranieri sono:

  • puntata minima da 0,01 euro;
  • nessun limite alle vincite;
  • iscrizione rapida senza codice fiscale;
  • controlli di routine sul riciclaggio;
  • prelievi e pagamenti istantanei.

In generale i bookmakers non italiani sono più indicati per i giocatori esperti, ovvero per le persone che scommettono online già da un po’ di tempo e cercano servizi diversi. Inoltre questa opzione conviene a chi desidera maggiore flessibilità, procedimenti più snelli e rapidi, con possibilità di guadagno più elevate, oppure agi appassionati di sport non inseriti nei palinsesti delle piattaforme di betting italiane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *