Agosto 2, 2020

Capelli gialli: come rimuovere la tonalità di colore dal biondo

Capelli Gialli

Chi ha dovuto schiarire i capelli per farli diventare biondi, si è ritrovato a combattere almeno una volta con quella fastidiosa tonalità gialla. I capelli gialli sono un effetto, chiamiamolo collaterale, della decolorazione. Questo fastidioso effetto non sempre è sintomo di mancanza di professionalità del parrucchiere: si tratta infatti di una tonalità che assumono certi tipi di capelli dopo esser stati decolorati a causa di fattori interni al capello, oppure esterno.

Causa della tonalità gialla dei capelli

La tonalità gialla sul capello è un incubo per parrucchieri e amanti della tinta. Compare in modo inaspettato, e rovina l’effetto piacevole che dovrebbe invece dare il cambio di colore. Non sempre la causa è l’inesperienza del parrucchiere, bensì può essere causata da diversi fattori.

Una tinta di scarsa qualità può togliere il pigmento naturale del capello, e donare all’accapigliatura quel fastidioso colore giallo che non andrà più via. La stessa cosa succede se l’ossidante per la decolorazione è troppo leggero. In questo caso il capello non riesce a prendere il nuovo colore dato dalla tinta, e assumerà naturalmente una tonalità tendente al giallo. 

I capelli rossi contengono un pigmento caldo, e, in caso di tinta e decolorazione, è più probabile che assumano una tonalità gialla. Si tratta dunque di una causa interna al capello, non dipendente dalla professionalità del parrucchiere. 

Se la tinta bionda viene fatta con Henné, il risultato può presentare una tonalità gialla. Questo accade perché la tinta con Henné contiene dei pigmenti vegetali, che, nonostante la tinta scompaia dopo un certo numero di lavaggi, vengono assorbiti dal capello e rimangono lì. 

Anche il fumo, o l’esposizione continua all’inquinamento causano una pigmentazione gialla nei capelli. È la stessa cosa che succede alle unghie e ai denti ingialliti dei fumatori: le tossine contenute nella nicotina penetrano nei tessuti dell’organismo e colorano la cheratina trasparente. 

Infine, l’acqua dura causa la colorazione gialla del capello, poiché i carbonati contenuti nell’acqua si accumulano nelle fibre del capello.

Rimedi per la tonalità gialla nei capelli. 

Innanzitutto, per porre rimedio ai capelli gialli bisogna identificare la causa specifica. Se la pigmentazione gialla è data dal fumo, allora l’unica soluzione è ridurre l’assunzione di nicotina, oppure smettere del tutto di fumare.

Nel caso la colpevole sia un’acqua ricca di carbonati di calcio, è bene installare a monte del proprio impianto idrico un addolcitore di acqua, in modo che vengano ridotte tutte queste sostanze dannose.

È bene, inoltre, assicurarsi della qualità della tinta usata, sia nel caso si tratti di una tinta casalinga, sia nel caso ci si affidi ad un parrucchiere. È un proprio diritto avere la sicurezza che la tinta sia di ottima qualità, e che l’ossidante non sia troppo leggero. 

Se, invece, il danno è ormai già fatto, è possibile direttamente sul colore ottenuto intensificandolo. Sul biondo caldo si può porre una tinta color caramello, oppure beige caldo; su un biondo scuro si può intervenire con una tinta color oro, grano, oppure rosso chiaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *