Giugno 29, 2020

Cocco e dieta: quali sono i benefici? Quali le dosi consigliate?

Cocco e dieta

Il cocco è un frutto nutriente, altamente consigliato durante una dieta, ricco di fibre e vitamine. Il cocco è un alleato per la buona salute, in grado di fornire energia pronta per attività mentali e fisiche.

La pianta da cui viene raccolta la noce di cocco appartiene alla famiglia delle Arecaceae, originaria del Sud-est Asiatico, e delle zone che si sviluppano sulla costa dell’Oceano Pacifico. La pianta, alta dai 20 ai 40 metri, viene utilizzata interamente in ogni sua parte. La stessa cosa vale per il suo frutto, che la polpa e il succo vengono utilizzati per scopo alimentare, mentre il guscio per scopo decorativo.

Il cocco offre inoltre numerosi benefici, tra cui idratazione, grazie alla sua acqua in esso contenuta, dimagrimento, controllo di livelli di trigliceridi e colesterolo, e attivazione del metabolismo.

 Cocco: le proprietà benefiche

Il cocco è un valido alleato durante la dieta nonostante l’apporto elevato di calorie. Il cocco, infatti, apporta più di 300 calorie ogni 100 grammi, il che lo rende un alimento sottovalutato nelle diete ipocaloriche. Bisogna però tenere conto, che questi 100 grammi di cocco, forniranno anche numerose vitamine e sali minerali, oltre che influire direttamente sul metabolismo.

Al contrario di quel che si pensa, il cocco è in grado quindi di far perdere peso, grazie alla sua capacità di diminuire il senso di fame, e di far bruciare i grassi. Nella noce di cocco, inoltre, sono contenuti trigliceridi a catena media, ovvero dei grassi pronti per essere utilizzati rapidamente all’organismo attraverso il fegato e il tratto digestivo. Questi sono trasformati in chetoni, ed utilizzati come energia. I chetoni, inoltre, sono sostanze naturalmente prodotte dal nostro corpo che contribuiscono al dimagrimento, molto usati in alcune diete, come per esempio quella chetogenica.

La noce di cocco aiuta anche a tenere sotto controllo i livelli di colesterolo cattivo nel sangue. È quindi un alleato anche per la prevenzione alle malattie cardiovascolari.

L’acqua di cocco, infine, aiuta a combattere la cellulite, e a dare senso di sazietà grazie all’alto contenuto di magnesio. L’acqua di cocco, a differenza della polpa, apporta solo 19 calorie ogni 100g.

Cocco e dieta: le dosi consigliate

Come già specificato il cocco apporta tante calorie, ciò lo ha portato ad essere sottovalutato nelle diete, soprattutto in quelle ipocaloriche. Mangiando, tuttavia, il cocco in piccole dosi, può sostituire gli snack di metà mattino, oppure accompagnare la colazione.

La dose deve essere adeguata al tipo di dieta scelta: se si segue una dieta ipocalorica è bene non mangiare più di 20 o 30 grammi al giorno, mentre se si seguono diete meno restrittive, si può arrivare a 50 grammi o poco più. In ogni caso è bene non esagerare, e non mangiare più di 100 grammi di cocco al giorno, altrimenti, piuttosto di dimagrire, si potrebbe ottenere l’effetto contrario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *