Marzo 18, 2021

Cucine arte povera: quando e dove sfruttare il trend, costi

cucine arte povera

Le cucine arte povera sono cucine dallo stile rustico e dai sapori antichi che non tramonteranno mai con il passare degli anni e saranno sempre attuali nell’arredamento di cucine. L’arte povera è una corrente artistica che nasce nella la seconda metà del 900 all’intorno del 1967 ed è risultata una corrente mondiale, come risposta alle necessità di case di campagna e quindi costruite per essere semplici, pratiche e funzionali, in legno pregiato come noce, ciliegio e castagno.

Ciò che devi sapere sulle cucine di arte povera

L’arte povera esclude qualsiasi decorazione floreale e intarsi. La loro finitura è lucidata ed è nelle tonalità marrone scuro. Presentano sempre nella parte finale una credenza per chiudere l’armonia del mobile, la cucina si presenta con stile rustico ma allo stesso tempo raffinato perché il materiale con cui sono fatte sono legni di massello pregiati e non impellicciati.

Esternamente si vede un mobile con caratteristiche molto lineari con riquadri semplici, ma aprendo le ante del mobile si scopre un mobile moderno con tutte le aggiunte di accessori che completano l’uso della cucina e la rendono funzionale in tutti gli usi.

Un mobile in arte povera oggi è protagonista e si abbina benissimo con qualsiasi altro stile a cui noi vogliamo accoppiarlo. In passato, invece, veniva messo in un angolo della cucina.

Per far risultare al meglio la loro estetica di mobile in arte povera non deve essere appoggiato ad un pavimento in ceramica ma su pavimenti in cotto o listoni di legno o pietra. Questi materiali nobili fanno spiccare il mobile in massello.

Cucine arte povera: prezzi e dove trovarle

Principalmente questo stile di cucina viene utilizzato nelle zone di mare o in valle D’Aosta. In quest’ultimo luogo, si prediligono legni con l’essenza di ciliegio dove si hanno locali piccoli o mono locali. Anche a Milano, nelle case di più antica costruzione, si possono trovare cucine in questo stile. Infine, è possibile trovare qualcosa anche in case antiche in paesi di campagna, sia al nord che al sud. Questo movimento, infatti, fu una risposta alle esigenze di questi ultimi, poiché vi era bisogno di cucine semplici ma allo stesso tempo funzionali.

La produzione di mobili in stile arte povera viene effettuata ancora oggi in maniera artigianale anche se il produttore da aziende industriali come Scavolini e Lube. É possibile acquistarle anche in alcuni centri di vendita come IKEA, o negozi on line come Amazon. In questi due centri il prodotto pur mantenendo lo stile e le caratteristiche in legno massello sono un po’ più economiche. 

I costi variano dalle € 4.800,00 alle € 7.600,00. Negli outlet cucine in questo momento troviamo cucine che prima costavano sui € 10.000,00 attualmente scontate si possono trovare € 5600,00. Cucine Scavolini in arte povera si possono trovare a € 9.000,00. Quando si va in negozio, tuttavia, bisogna tenere a mente che i prezzi variano se i piani di lavoro sono in pietra naturale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *