Dicembre 7, 2021

Legno laminato: che caratteristiche ha? A cosa serve? Quanto costa?

Legno laminato

Il legno laminato è un tipo di legno composto da più strati, con una base di truciolato, ricoperta sia sopra che sotto da due fogli plastici.

Il legno laminato viene utilizzato spesso nelle soluzioni di arredamento moderno, dove vi è la necessità di produrre mobili con superfici e pareti lisce.

Questo legno è più resistente del legno vivo, e sicuramente più versatile, in quanto si tratta di vere e proprie lastre che possono essere ritagliate e lavorate per ottenere la forma che più si preferisce.

Il laminato è anche definito come un finto legno, in quanto la componente legnosa è rappresentata solo dal truciolato. L’aspetto, tuttavia, ricorda quello del legno dopo esser stato lavorato e levigato. I fogli plastici posti all’esterno, infatti, vengono verniciati appositamente per ricordare il legno massello, e ricoperto con un pellicola protettiva per mantenerne la lucentezza e preservare la superficie liscia.

Questo tipo di legno ha una lunga durata, e non è soggetto ad assestamenti. Ha un’ottima resistenza agli urti e ai graffi.

Il suo costo è nettamente inferiore rispetto al legno vivo, proprio perché per la sua produzione vengono utilizzati diversi tipi di legno.

Legno laminato: caratteristiche

Il legno laminato è composto da tre strati, ovvero truciolato e due fogli plastici. Il truciolato si trova sempre nel mezzo tra i due fogli.

Le superfici solitamente sono lisce perché ricoperte di una pellicola protettiva, tuttavia vi sono alcuni modelli lavorati proprio per ricordare il più possibile il legno.

L’intento del laminato è quello di fornire una soluzione più economica e resistente del legno normale  ma che ne mantenga le stesse caratteristiche estetiche.

Se tagliato a metà si può notare lo strato interno composto da truciolato pressato per risultare più robusto.

Legno o laminato: differenti utilizzi

Il laminato è utilizzato per la composizioni di pavimenti parquet più resistenti rispetto a quelli classici. Questo tipo di pavimento, infatti, grazie alla sua lavorazione, resiste al calpestio e ai graffi accidentali prodotti dal trascinamento di una sedia, o dai tacchi delle scarpe. Resiste anche ai sassi magari portati in casa perché attaccati alle suole, o addirittura alla caduta di un oggetto pesante.

Questo legno viene utilizzato anche per la produzione di mensole, armadi, ripiani di armadi, e scarpiere.

Inoltre, viene utilizzato anche per realizzare zoccolini, corrimano, e addirittura intere scale.

Prezzi

Il laminato è decisamente più economico del legno massello, anche se alla vista potrebbe risultare quasi identico.

Il prezzo è motivato dal fatto che per la sua produzione vengono utilizzati diversi tipi di legno di diverse qualità.

Il costo medio va dai 25 ai 40€ al metroquadro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *