Google traduttore: cos’è, a cosa serve e come funziona il servizio di traduzione

Che siate veterani dello studio delle lingue o inesperti, vi sarà senz’altro capitato di incorrere in una parola, un piccolissimo termine o un particolare in un idioma differente dal vostro, che proprio non vi torna. E in questo, come in molte altre cose, internet è sempre a disposizione degli utenti che vogliono arricchire la propria cultura o semplicemente, comprendere la frase di un paragrafo.

Google traduttore è una piattaforma facile da usare, intuitiva ed estremamente veloce, in grado di fornirvi una traduzione affidabile. Ma come funziona?

Come usare google traduttore

Google traduttore è il metodo di traduzione online più utilizzato al mondo. Per accedervi è sufficiente cercare, appunto, “traduttore” subito dopo aver effettuato l’accesso al motore di ricerca. Verrete immediatamente indirizzati al servizio, che comparirà come primo risultato della vostra ricerca. Si può utilizzare senza dover entrare in nessun altro sito, essendo posto da parte di google, in cima, al di sopra di tutti gli altri risultati che la ricerca vi darà.

A questo punto selezionerete, a sinistra, la lingua d’origine della parola e a destra quella in cui volete tradurla. Esempio: non sapete come dire, in francese, la parola “amico”. A sinistra sceglierete “italiano” e a destra “francese”. Senza alcun click, la parola “ami” (amico, in francese) comparirà sulla cella destra. Se desiderate invertire le lingue, invece, vi basterà cliccare sulle freccette presenti nel mezzo, tra i due idiomi.

Per la pronuncia, invece, in basso c’è un icona che ricorda un altoparlante. Selezionandola e regolando il volume delle vostre casse, potrete ascoltare la parola, anche più volte, per capire come dev’essere pronunciata nel modo più corretto.

Come sfruttarlo al meglio

Le lingue messe a disposizione su google sono davvero tante ed è possibile aiutarsi nell’imparare una nuova lingua in maniera considerevole. Attenzione però. Se l’affidabilità, riguardante le singole parole, è molto alta, le frasi lunghe sono ben più complesse. Molte parole, infatti, hanno un senso all’interno di un contesto specifico e un altro, all’interno di altre tipologie di discorsi. Non è possibile, quindi, affidarsi totalmente a google traduttore per quanto riguarda intere righe o ancor peggio, paragrafi. Quello che ne risulterà, in questo caso, saranno traduzioni approssimative.

Google traduttore si rivela molto utile anche nei phrasal verbs della lingua inglese. Si tratta di quei verbi che singolarmente hanno un significato, ma con l’aggiunta di un elemento posto subito dopo, ne assumono uno ben diverso.

Esempio: blow vuol dire Soffio, ma blow up significa, invece, esplodere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *