Il galateo in chiesa, ecco come comportarsi in un luogo sacro

Anche se in questi ultimi anni sembra sia divenuto un qualcosa di vecchio e desueto, il galateo o la buona educazione all’interno di alcuni luoghi, soprattutto sacri, resta comunque un elemento indispensabile da rispettare. Ancor di più i nostri comportamenti sono importanti in chiesa e durante lo svolgimento delle diverse funzioni, come ad esempio le messe oppure delle esequie.

Per rispetto del luogo appunto, delle persone presenti e, nel caso di un funerale, anche degli addetti alle onoranze funebri a Roma o in qualsiasi altra località si svolgano, come ad esempio quelli della Cattolica San Lorenzo nella Capitale, che, ricordiamolo, stanno svolgendo un lavoro serio e impegnativo. Perciò è importante avere un comportamento dignitoso e rispettoso in tali circostanze. Ma qual è il galateo in chiesa che si deve seguire in situazioni simili? Andiamo ad approfondire l’argomento.

Alcune regole generali di buona educazione

Innanzitutto, una norma che vale per ogni luogo in cui si svolga un evento o una funzione, sacra o meno, è quello di comportarsi in maniera corretta ed educata, senza disturbare i presenti, magari alzando la voce o portando scompiglio, soprattutto nel caso in cui si entri ad evento già iniziato. In chiesa, quindi, si dovrebbe far svolgere la funzione in maniera tranquilla e lasciando pregare o assistere i presenti senza disturbarli in alcun modo.

Il comportamento da avere in una chiesa

La prima regola che si dovrebbe rispettare, in occasione delle funzioni, è quella di arrivare possibilmente in orario in chiesa e soprattutto, prima di entrare, di spegnere il cellulare o togliere almeno la suoneria, per non disturbare nel caso si ricevessero delle chiamate improvvise. Importante è anche l’abbigliamento con cui si entra in un luogo sacro, infatti si dovrebbero evitare vestiti troppo succinti, corti o vistosi, sia per gli uomini che per le donne (dalle minigonne agli abiti scollati, passando per le canottiere).

Naturalmente, evitare in maniera assoluta comportamenti poco consoni, come sbadigliare in modo rumoroso, masticare delle gomme a bocca aperta, mangiare alimenti o bere delle bevande (a meno di casi di estrema necessità). Inopportuno è, inoltre, scattare delle foto ed utilizzare il flash durante una funzione. Dove e quando consentito, limitarsi all’uso della macchina fotografica senza alcun tipo di illuminazione abbinata.

Assolutamente vietato è salire sull’altare (tranne che la funzione non lo preveda, come per alcune persone per leggere le sacre scritture oppure per altre al fine di ricevere l’eucaristia), attraversare la navata centrale od occupare i confessionali, se non per confessarsi nel caso. Inoltre, non si possono praticare effusioni romantiche, eseguire gesti provocatori o esternare sentimenti in modo plateale, come ad esempio baciarsi in modo vistoso. Si ricordi che ci si trova in un luogo sacro e che determinati comportamenti potrebbero creare situazioni perlomeno di disagio. Pertanto, è importante che si abbia un atteggiamento composto e rispettoso sia per il luogo che per i presenti all’interno di esso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *