Dicembre 10, 2020

Visita medica patente: quando farla? Qual è il suo costo?

Visita medica patente

Per poter guidare, oltre alla patente, si richiede un certificato medico che attesti di essere in possesso delle facoltà per guidare. Ma quando viene richiesta la visita medica per ottenere questo certificato? Che esami prevede? Qual è il suo costo?

Come funziona e in cosa consiste

Sia che si richieda per la prima volta la patente, che per il suo rinnovo, è necessaria una visita medica in cui si accerta che il guidatore non ha problemi che gli impediscano di guidare.

Prima di questa visita, il medico curante fornisce un questionario da compilare, in cui deve dichiarare se soffre di determinati problemi, come il diabete mellito, l’epilessia, malattie alle articolazioni, sindromi emofiliche, etc.

La visita vera e propria, invece, viene eseguita da medici della ASL o dal medico legale dell’autoscuola in cui ci si rivolge. Il suddetto medico, effettua due tipi di analisi per accertare l’idoneità fisica del guidatore, ovvero:

  • l’analisi del certificato anamnestico, in cui il medico prende visione delle dichiarazioni rilasciate nel questionario, incluse anche le dipendenze da droghe o alcool, oppure l’assunzione di farmaci;
  • le visite oculistiche e per l’udito, e per la vista bisogna assicurarsi che il guidatore abbia almeno sette decimi complessivi e che possa sentire almeno a due metri distanza. C’è da dire, tuttavia, che queste due analisi non solo del tutto risolutive.

I criteri di questi esami, possono cambiare anche del tipo di patente che si richiede. Questi appena citati, sono quelli previsti per la patente A e B, mentre per le patenti C,D, E, che sono indirizzate a chi vuole guidare veicoli come camion oppure autobus, devono avere una vista che arrivi a dodici decimi complessivi e l’udito deve percepire i suoni da due ad otto metri, senza protesi acustiche.

Quanto costa e i suoi tempi

L’esame anamnestico citato è valido per tre mesi, ed in questo lasso di tempo bisogna passare anche alle altre analisi. I costi di quest’analisi possono variare da Regione a Regione, ma in media il prezzo si aggira attorno ai 60 euro, mentre la seconda attorno ai 30 euro. Oltre ai costi per queste visite, si possono aggiungere altre spese, come la cifra di 9 euro al Conto Corrente 9001, destinato alla Motorizzazione Civile, e i 14,62 euro per la marca da bollo.

Ci sono, inoltre, altri fattori da considerare per le visite e i costi di questo genere. Ad esempio, chi ha al di sopra dei 75 anni, nella visita medica deve includere anche altri esami, come quelli delle urine, neurologiche o cardiologiche, che aggiungono altri costi. Se si deve rinnovare la patente, con il passare degli anni data si fa sempre più ravvicinata: anziché ogni dieci anni, dopo i cinquant’anni il rinnovo avviene ogni due o tre anni, e possono variare anche i tipi di analisi da eseguire, anche secondo le condizioni del guidatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *