Novembre 8, 2020

Cosa vedere a Ortigia: ecco come arrivarci e dove alloggiare

Cosa vedere a Ortigia

L’isola di Ortigia rappresenta la zona più antica di Siracusa. Antica colonia greca e successivamente romana, come la città di cui fa parte ha una lunga storia e di sicuro non mancano i siti da vedere. Ma come ci si arriva?

Che cosa vedere

Sull’isola di Ortigia, non mancano di sicuro monumenti, complessi architettonici e posti da vedere e tra questi si possono citare:

  • il Duomo di Siracusa, edificato nel Seicento, perciò in stile barocco, ed al suo interno si possono ammirare ancora i resti di un antico tempio greco dedicato alla dea Atena, risalente al VII secolo a.C.;
  • la Chiesa di Santa Lucia alla Badia, chiesa del Quattrocento realizzata in stile barocco, faceva parte di un convento di monache, ora sconsacrato, ed ospita un’opera di Caravaggio, il Seppellimento di Santa Lucia;
  • i templi di Apollo ed Artemide, in posizioni diversi ma risalenti entrambi al VI secolo a.C.;
  • il Palazzo Beneventano del Bosco, in piazza del Duomo, costruito nel Quattrocento e ricostruito alla fine del Settecento, in stile barocco e rococò, prima di venire acquistato dai Beneventano, era di un’altra famiglia nobiliare, e tra gli ospiti più illustri che vi hanno soggiornato si possono citare il re Ferdinando III di Borbone e l’ammiraglio Horatio Nelson;
  • il Castello Maniace, di epoca svevo-normanna, venne costruito nel Duecento dall’architetto Riccardo da Lentini;
  • l’Antico Mercato, la cui costruzione risale al 1899, e composto da un porticato di ventiquattro arcate e trentasei finestre, e si estende per una superficie di 1500 metri quadrati, con un cortile dalla pianta rettangolare, al cui interno vi è una fontana ornamentale;
  • l’Archimedeion, museo dedicato proprio al celebre Archimede, istituito nel 2011, vi sono esposte riproduzioni di celebri invenzioni, dalla Manus Ferrea di Archimede al microscopio;
  • l’Acquario Tropicale di Siracusa, che ospita in varie vasche pesci di tutto il mondo.

Come arrivare sull’isola e dove alloggiare

Quest’isola, a Siracusa, si può raggiungere facilmente con treno ed autobus, essendo ben collegata alla terraferma, e chi lo desidera può alloggiarvi direttamente, essendoci diverse strutture, e tra quelle più citate ci sono:

  • L’Approdo delle Sirene, hotel a tre stelle, situato in un antico edificio presso il porto naturale;
  • la Domus Mariae Albergo, nella zona storica di Ortigia, presso la quale si possono trovare anche ristoranti e negozi, distante dieci minuti a piedi dal Castello Maniace e a cinquecento metri dal Tempio di Apollo;
  • Alla Giudecca, altro albergo a tre stelle, ospitato da un edificio del Quattrocento, a cinque minuti a piedi dal Duomo.

A questi alberghi, si possono aggiungere anche diversi ristoranti e bar, sul lungomare e/o vicino ad alcuni siti importanti, come il Boats, un cocktail bar poco distante dal tempio di Apollo e dall’Antico Mercato, o il Cortile Verga, ristorante e bar, che offre sia panini che piatti di pesce. Chi vuole provare dei dolci siciliani, può farlo al Caffé Marciante, soprattutto per i prodotti alla mandorla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *