Agosto 1, 2021

La libertà di viaggiare: guida al giro del mondo in 40 giorni.

Dopo questo lungo periodo di privazione della socialità, Massimiliano Loyola esprime la sua opinione con un libro che parla di quanto di più bello ci sia nel viaggio: la libertà. L’autore di questo libro ha voluto raccontare ai viaggiatori inusuali cosa significa offrirsi l’opportunità di cambiare la propria forma, i propri desideri, per perdersi e ritrovarsi. Certo, differente è pensare di fare un viaggio di una settimana rispetto ad uno di 40 giorni, ma il bello che racconta Loyola sta proprio in questo, nell’offrirsi una fantastica impresa senza limiti temporali: lui è da sempre un viaggiatore, ha visitato luoghi e spazi per più di 30 anni e continua a farlo. Dopo aver goduto dei profumi e dei colori del mondo, cambiando la sua vita, l’autore ha fatto ricorso al mezzo espressivo più forte di sempre: la testimonianza.

Come pianificare il giro del mondo

Quando si prende in considerazione la possibilità di affrontare un lungo viaggio, la prima domanda che ci si pone è quella sul piano economico: quanti soldi servono? Il modo più economico per affrontare questa tipologia di viaggio è acquistando un biglietto aereo round the world, il cui meccanismo si articola su un’alleanza tra diverse compagnie aeree. Tantissime sono le possibilità, ma conoscere il sistema RTW caratterizza il viaggio come meno costoso. Esemplare è la realtà di Star Alliance, un vero e proprio patto che anticipa l’obbligo di un biglietto con uno skit di 15 scali, i quali danno la possibilità di atterrare in 1185 aeroporti in più di 185 paesi diversi. Nonostante la magia di questa tipologia di viaggio, non si sottraggono delle regole da seguire: indispensabile è seguire una direzione ben precisa, per esempio muoversi da ovest verso est; necessita la partenza e l’arrivo nello stesso paese e, infine, bisogna prenotare tutti i voli prima della partenza, anche se durante il viaggio si possono prevedere delle modifiche.

Il tempo necessario

Se si affronta il viaggio volando senza fermarsi, un weekend è quello che necessita per fare un vero e proprio giro del mondo. Nonostante questo, la durata minima dei citati sopra biglietti  RTW è di 10 giorni, un periodo estremamente ridotto per godersi al massimo l’esperienza di un viaggio così ricco. Per i più realisti, il tempo necessario per visitare il mondo è di due mesi, oppure sei laddove è necessario o, addirittura, un anno. Il giro del mondo in 40 giorni è possibile e, Massimiliano Loyola ce lo ha spiegato in un libro biografico che, in verità, può essere facilmente universalizzato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *